Percorso didattico Collina del Penz

Materiale didattico

Utilizzo dei materiali didattici Dionea nel bosco del Penz

Per avvicinare studenti, docenti, curiosi e chiunque sia interessato a questo luogo è stato pensato un percorso didattico lungo circa 2,4 km.

Lungo questo percorso sono proposte 4 postazioni, nelle quali si offre la possibilità di approfondire un tema specifico.

Questi e altri materiali possono essere investigati in modo più puntuale e in qualsiasi momento scaricandoli da questo sito.

Sono materiali didattici rivolti ad allievi del ciclo delle scuole medie. Naturalmente possono venire semplificati o sviluppati dal docente e venir utilizzati anche da allievi dei cicli inferiori o superiori.

Questi materiali didattici sono stati strutturati secondo il concetto cantonale dei docenti delle materie scientifiche, nel quale si invita a porre gli allievi come protagonisti e scienziati: per questa ragione le schede prendono avvio da una o più domande seguite da un’ipotesi, un esperimento/ una ricerca/ una osservazione per verificare l‘ipotesi, l’analisi dei dati e la conclusione (breve). A fondo pagina sono presenti approfondimenti, link esterni, altre attività. In aggiunta al tema, in ogni scheda sono presenti delle brevi descrizioni di specie vegetali e animali legate all'argomento trattato.

> scarica il rapporto tecnico, 4,3 Mb

> scarica la lista delle specie, 439 Kb


Gli ambienti secchi

(Tipologie 37 e 38)
Le tipologie forestali che si osservano in questo luogo crescono in ambienti secchi e in posizioni rupicole o di pendio, esposte al sole. Possono essere osservate in qualsiasi periodo dell’anno, calcolando che per osservare al meglio il terreno secco e le piante che vi crescono è meglio evitare il periodo autunnale, quando cioè le foglie cadute creano un letto uniforme e non lasciano intravedere il terreno sottostante.

> scarica il dossier sugli ambienti secchi, 1,6 Mb


La sorgente

(Tipologia 27)
Il materiale didattico qui proposto riguarda il tema specifico della sorgente, ben visibile dal sentiero. Le tipologie forestali che la circondano sono tipologie l’una fresca e l’altra umida e la sosta in questo luogo può essere fatta in ogni periodo dell’anno, calcolando che il periodo migliore è in primavera-estate, quando cioè le piante sono più rigogliose ed è possibile vedere un maggior numero di specie.
1 Lo schema riassuntivo è allegato al presente documento.

> scarica il dossier sulle sorgenti, 1,2 Mb


Le geofite, le funzioni e la gestione del bosco

(Tipologia 35S)
Il materiale didattico qui presentato tratta il tema delle geofite, piante caratterizzanti della tipologia forestale 35S. Queste piante fanno la loro comparsa tra inizio febbraio e metà maggio: per questa ragione è consigliato visitare il bosco in questi mesi. Negli altri periodi resta un bosco spettacolare per gli imponenti Carpini bianchi e merita in ogni caso una visita. Questa sosta è anche indicata per trattare il tema della gestione del bosco, in quanto il pendio nord del Penz viene in genere gestito regolarmente.

> scarica il dossier sulle geofite, le funzioni e la gestione del bosco, 1,7 Mb 

> scarica il dossier sulle tipologie principali presenti nel bosco, 3,6 Mb 


Il legno morto

(trattabile ovunque; meglio in boschi maturi)
Questi materiali didattici presentano il tema del legno morto, abbondante nel bosco Penz sia in piedi che a terra. Si prestano per essere utilizzati in qualsiasi periodo dell’anno, in quanto il legno morto è sempre disponibile e non sono legati a una tipologia forestale particolare. Sul piano è indicato un luogo con la lettera D dove sono presenti alberi morti, ma la scelta del luogo per usare il materiale didattico di questa scheda è libera in quanto ci sono diversi alberi morti visibili nel bosco. Il tema trattato in questi materiali didattici è adatto ad allievi di seconda media (organismi decompositori, ciclo dei nutrienti).

> scarica il dossier sulle funzioni del legno morto, 1,7 Mb


Simbiosi e parassiti

(Tipologia 33m)
Questi materiali didattici trattano il tema delle simbiosi e dei parassiti e in particolare della galla dell’Acero, che troviamo soprattutto nel Penz nelle tipologie 33. Sono materiali da proporre a partire dal mese di aprile, quando cioè le galle dell’Acero sono visibili sulle piante.
Questi materiali didattici sono adatti ad allievi di seconda e quarta media (relazioni tra organismi di specie diverse, genetica).

> scarica il dossier sulle simbiosi e i parassiti, 1,5 Mb


I Sempreverdi

(Tipologia 3L)
Questi materiali didattici trattano il tema dei sempreverdi, rappresentati in special modo nel bosco Penz nella tipologia faggeta ad agrifoglio (3L), dove troviamo degli agrifogli di dimensioni notevoli. I materiali possono essere utilizzati in qualsiasi periodo dell’anno, tenendo presente che i Sempreverdi sono interessanti da osservare quando le altre piante hanno perso le foglie. Si consiglia dunque una visita a fine inverno-inizio primavera, poco prima che le caducifoglie mettano le foglie.

> scarica il dossier sui sempreverdi, 1,5 Mb


Le differenti tipologie forestali del bosco del Penz

(trattabile ovunque, es. percorso breve: trovare zone estremamente secche/umide/ripide/ombrose/fredde)
Questi materiali didattici si propongono di spiegare cosa sono le tipologie forestali e perché in un bosco si possano sviluppare così tanti ambienti diversi. Presenta inoltre una chiave di determinazione molto semplificata per provare a individuare le tipologie principali presenti nel bosco del Penz e un piano vuoto (scala 1:2'500) adatto come base per la cartografia.
Questi materiali possono essere trattati in qualsiasi periodo dell’anno.
Questi materiali didattici sono interessanti per tutte le classi (tema suolo, indicatori, evoluzione).

> scarica il dossier sulle tipologie forestali, 1,2 Mb


Le selve castanili

(Tipologia 102)
Questi materiali didattici sono improntati sul tema delle selve castanili. Possono essere trattati in qualsiasi periodo dell’anno, si consiglia però il periodo in cui i castagni sono in fiore (giugno) o almeno hanno le foglie.
Questi materiali didattici sono adatti ad allievi di quarta media (genetica, castanicoltura, storia).

> scarica il dossier sulle selve castanili, 2,2 Mb


Suolo

(trattabile ovunque, zona Bresciano: si trovano orizzonti ricchi di Gonfiolite lombarda ben visibili a margine del sentiero dopo il casello della fonte in corrispondenza della tipologia forestale 37)
Questo materiale didattico si presta a essere usato come “Jolly”, in quanto il suolo è un tema generico e non legato a una tipologia in particolare. Anche le due specie caratteristiche il Meloe violaceus e l’Edera, sono due organismi che si possono osservare in diverse tipologie (33m, 33b, 34a, 34b, 25). Le rocce conglomeratiche di cui si parlerà nella scheda sono altrettanto visibili qua e là, guardando attentamente, lungo tutto il percorso.
Questi materiali didattici sono adatti ad allievi di prima, seconda e terza media (suolo, organismi decompositori, nozione di indicatore acido/base).

> scarica il dossier sul suolo, 2,3 Mb



Il rapporto tecnico è frutto dello studio sulle tipologie forestali presenti sulla collina del Penz eseguito dallo studio Dionea su mandato di WWF


Alleanza Territorio e Biodiversità

Piazza Indipendenza 6
Casella Postale 2799
6501 Bellinzona

+41 091 820 60 00
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


per prenotare una visita guidata contattare
info@alleanzabiodiversità.ch

Regala un futuro alla natura del Sottoceneri...

con un contributo, anche minimo, puoi fare tanto e aiutarci a proteggere il nostro territorio.

Per le tue donazioni:

Alternative Bank Schweiz AG
4601 Olten
Conto 46-110-7
IBAN: CH68 0839 0033 6962 1000 7
Alleanza Territorio e Biodiversità

Grazie di cuore per il tuo sostegno!